Paolo Borsellino muore in un attentato mafioso il 19 luglio del 1992. Fu un atto di brutale disumanità in cui persero la vita, oltre al magistrato, gli agenti della scorta, Emanuela Loi, Agostino Catalano, Vincenzo Li Muli, Walter Eddie Cosina, Claudio Traina.