ON WRITING E I 10 CONSIGLI DI STEPHEN KING

On writing

“On writing. Autobiografia di un mestiere” di Stephen King, esce nel 2001 e arriva in Italia nel 2015.

Stephen King ha definito così  questo breve saggio :«il romanzo della mia vita, non perché la mia vita sia un romanzo, ma perché la mia vita è scrivere», lasciando presagire non solo quanto la scrittura sia importante per lui ma quanto la sua stessa vita si identifichi ormai con lo scrivere.

È proprio grazie a  “On writing”che possiamo stilare una lista di preziosissimi consigli di scrittura di Stephen King. Ecco i 10 più illuminanti.

1.Prima di tutto scrivi per te stesso e poi preoccupati del pubblico.

«Quando scrivi una storia, la stai raccontando a te stesso. Quando riscrivi, il tuo compito principale è di lasciare fuori tutto ciò che non è la storia».

2.Non usare la forma passiva.

«Gli scrittori timidi amano i verbi nella forma passiva per la stessa ragione per cui gli amanti timidi amano partner passivi. La forma passiva dona sicurezza».

3.Evita gli avverbi, soprattutto dopo “egli disse” o “lei disse”. Ma non farti ossessionare dalla grammatica perfetta.

«L’avverbio non è tuo amico…L’oggetto del romanzo non è la correttezza grammaticale ma dare il benvenuto al lettore e poi raccontargli una storia».

4.Leggi, leggi, leggi.  Diventerai uno scrittore semplicemente leggendo e scrivendo.

«Se non hai tempo per leggere, non hai tempo (né gli strumenti) per scrivere…Impari molto scrivendo molto e leggendo molto, e le lezioni più preziose sono quelle che ti insegni da solo».

5.Non preoccuparti di rendere la gente felice.

«Se intendi scrivere nel modo più veritiero possibile, i tuoi giorni come membro della buona società sono contati».

6.Spegni la TV ed elimina le distrazioni.

«La TV -mentre leggi- è l’ultima cosa di cui un aspirante scrittore ha bisogno…Nella stanza dove scrivi non dovrebbe esserci un telefono, e certamente non dovrebbero esserci la TV o i videogiochi».

 7.Hai tre mesi.

«La prima bozza di un libro – anche se è lungo – non dovrebbe richiedere più di tre mesi».

8.Scrivi una parola per volta.

«Che si tratti di una vignetta di una singola pagina o di una trilogia epica come Il Signore degli Anelli,’ il lavoro è compiuto sempre una parola alla volta».

 9.Segui il tuo stile.

«Non puoi imitare il modo con cui uno scrittore si approccia a un determinato genere, e non importa quanto ti possa sembrare facile ciò che quello scrittore sta facendo».

10. Fai una pausa.

«Scoprirai che leggere il tuo libro dopo sei settimane di pausa può essere un’esperienza strana, spesso anche esilarante».

“On writing” è ancora oggi un manuale fondamentale di scrittura creativa per aspiranti scrittori. Ricco di esempi e riferimenti, offre ai lettori non solo utilissimi spunti di riflessione, ma anche storie, personaggi e situazioni che hanno ispirato i romanzi di Stephen King.

Elisabetta Lubrani

3 Responses

  1. Salve, se posso permettermi, vorrei segnalare un piccolo errore: il libro in Italia esce nel 2001.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Post comment