Novità in libreria di gennaio 2021: i miei consigli in dieci titoli

Novità in libreria di gennaio 2021: i miei consigli in dieci titoli

Le novità in libreria di Gennaio 2021 vedono come protagonisti soprattutto scrittori esordienti. Non mancano ovviamente anche grandi nomi.

Ho selezionato 10 titoli tra i romanzi in uscita  a gennaio 2021.

Buona lettura .

 

Novità in libreria  gennaio 2021

Cercando il mio nome di Carmen Barbieri

Cercando il mio nome

Iniziamo con una novità: in “Cercando il mio nome”,  Carmen Barbieri affronta il tema del lutto e del suo superamento. A diciannove anni Anna perde il padre per un melanoma e, quando accade, lei finisce per perdere anche se stessa. Il momento del lutto diventa dunque anche il momento in cui Anna si mette alla ricerca di sé, della sua femminilità. Lascia Napoli per studiare a Roma, ma è soltanto un pretesto per allontanarsi dal dolore. La madre non è in grado di mantenerla, né lei vuole gravare sull’economia familiare. Grazie alla sua coinquilina conosce un prete che potrebbe indirizzarla verso un lavoro come ragazza delle pulizie e invece il prete sembra più interessato al suo corpo. Le propone di lavorare in un night club e Anna non sa se accettare.
In libreria dal 7 gennaio per Feltrinelli.

Tredici Lune di Alessandro Gazoia

Tredici Lune

Editor per minimum fax e da gennaio direttore editoriale di Nottetempo, Alessandro Gazoia esordisce con un “contro-romanzo” della pandemia. Gazoia narra le difficoltà di una storia d’amore fra un uomo e una donna costretti a vivere separati a causa della pandemia, in questo che è un anno complicato, un anno di tredici lune, un evento raro nel calendario lunare.
In libreria dal 28 gennaio per Nottetempo.

 

Le ripetizioni di Giulio Mozzi

Le ripetizioni

Benché sia già conosciuto e apprezzato nel mondo dell’editoria in qualità di insegnante di scrittura creativa da oltre vent’anni e fondatore della Bottega di narrazione, consulente editoriale e come autore di racconti, questo è il primo romanzo di Giulio Mozzi che guida Mario, il protagonista, e il lettore, attraverso vicende in parte reali e in parte, forse, immaginarie. Mario inventa storie, la verità non gli interessa. Vuole sposare Viola ignorandone la doppia, addirittura la tripla vita. Tempo addietro è stato lasciato da Bianca prima che nascesse Agnese, che probabilmente è sua figlia. Se dello scorrere del tempo siamo certi perché è quasi sempre il 17 giugno, altrettanto non può dirsi degli spazi in cui Mario si muove. La ripetizione è davvero l’unico elemento certo, l’unica realtà di Mario.
In libreria dal 14 gennaio per Marsilio.

O d’amarti o morire di Francesca Guercio

O d'amarti o morire

In uscita per la collana Perkins, più che un romanzo, si tratta qui di una cantafavola contemporanea a metà strada fra poesia e prosa. Questa è la storia di una donna che, dopo il suicidio anziché raggiungere il paradiso, si ritrova, fantasma, a condividere l’abitacolo di una vecchia Ford con l’uomo che l’ha sedotta e poi abbandonata. Lui è un attore di teatro narcisista, infedele per indole e costretto in un matrimonio finito che non finirà mai. Lei è invece una donna che si definisce qualunque con la capacità di attrarre a sé soltanto uomini che sono casi umani.
In libreria dal 12 gennaio per Polidoro Editore.

Sembrava bellezza di Teresa Ciabatti

sembrava bellezza

Finalista al premio Strega 2017, Teresa Ciabatti torna in libreria con un romanzo il cui incipit è il seguente: “I fatti e le persone di questa storia sono reali. Fasulla è l’età di mia figlia, il luogo di residenza, altro”. Una storia, questa, sul rapporto fra madre e figlia, sullo scorrere del tempo e su come ripercorrendolo si possano incontrare perdono e tenerezza..
In libreria da gennaio per Mondadori.

Questo giorno che incombe di Antonella Lattanzi

questo giorno che incombe

La vicenda narrata è liberamente ispirata a un fatto di cronaca avvenuto a Bari nel condominio dove l’autrice è cresciuta. Francesca e Massimo, insieme alle loro figlie, si sono da poco trasferiti da Milano a Giardino di Roma. La nuova casa si trova in uno stabile accogliente, con un portiere gentile e vicini disponibili. Un nido felice, eppure le cose iniziano a non andare bene. Si tratta di piccoli incidenti, ombre sinistre e Francesca non sa se siano vere o solo il frutto della sua immaginazione. Suo marito è sempre più distante e la presenza dei vicini sempre più asfissiante. Inoltre, Francesca inizia a soffrire di vuoti di memoria e attacchi paranoici, e quello che doveva essere un luogo di pace e serenità, si trasforma in un carcere.
In libreria dal 14 gennaio per HarperCollins.

Swing Low di Miriam Toews

Swing Low

Mel ha diciassette anni quando gli psichiatri gli diagnosticano una psicosi maniaco-depressiva, perché convinto di essere un uovo. Un futuro, quello di Mel, su cui non ci sarebbe da scommettere. Eppure, riesce a sposarsi, a diventare un insegnante entusiasta e un padre di due splendide figlie. Poi un giorno Mel sente la depressione insinuarsi nuovamente nella sua vita, finché non ne resta intrappolato.
In libreria dal 20 gennaio per Marcos y Marcos.

Luce della notte di Ilaria Tuti

la luce della notte

Ilaria Tuti torna in libreria con Teresa Battaglia, il commissario di polizia che ha appassionato migliaia di lettori già in Fiori sopra l’inferno, Ninfa dormiente e Fiore di roccia.
Chiara ha fatto un sogno in cui il buio sembrava volesse andarsene. In questo sogno, che tanto sogno non è, Chiara ha mosso i suoi passi in un bosco e poi in prossimità di un albero. Qui ha iniziato a scavare e ciò che ha trovato alle radici l’ha sconvolta. Sembra un’indagine folle e insensata, quella che il commissario Battaglia decide di intraprendere, aiutata dall’ispettore Marini. Già, perché come si può indagare su un sogno? Eppure, Teresa Battaglia sa che quella bambina fragile e coraggiosissima, al tempo stesso, ha affondato le mani in qualcosa di reale, e di terribile.
In libreria dal 14 gennaio per Longanesi.

Le conseguenze di Richard Russo

Le conseguenze

Richard Russo, già premio Pulitzer con Il declino dell’impero Whiting, torna in libreria con un romanzo ambientato negli anni Sessanta in Connecticut, nel college Minerva. Lincoln Moser, Teddy Novak e Mickey Girardi sono in dormitorio quando ricevono la notizia del reclutamento per la guerra in Vietnam. Il legame tra loro è profondo, al punto che tutti e tre sono innamorati della stessa ragazza: Jacy Calloway. È l’ultimo weekend prima della partenza, e i quattro si trovano a Martha’s Vineyard, quando Jacy scompare senza lasciare traccia.
Tradotto da Ada Arduini.
In libreria dal 14 gennaio per Neri Pozza.

Ma la sabbia non ritorna di Laura Calosso

Ma la sabbia non ritorna

Elena ha un rapporto complicato con suo padre che, arricchendosi negli anni Sessanta con l’estrazione e la vendita di sabbia, ha distrutto le dune a protezione del litorale. È molto giovane quando decide di lasciare casa e diventare una giornalista freelance. Lavora a molte inchieste, l’ultima riguarda le “mafie della sabbia”, le organizzazioni criminali rubano la sabbia per rivenderla in giro per il mondo. L’inchiesta conduce Elena alla scoperta di fatti avvenuti durante la sua infanzia.
In libreria dal 14 gennaio per SEM.